buonanotte..

Eccomi qui, a casa nuova, a scrivere dopo un pò di mesi: vediamo se mi ricordo come si fa…

È da un pò di tempo che windowslive, le rare volte in cui mi avventuravo a vedere la buonanima del mio vecchio blog, mi proponeva l’interessante opzione di passare a wordpress. Inizialmente non davo più di tanta importanza all’avviso, schiacciato com’ero e come sono, assieme alla mia voglia di scrivere, dagli ultimi sforzi all’università. Ma poi ho visto che in tempi relativamente brevi windowslive avrebbe abbandonato il vecchio sistema di blogging per passare definitivamente a questo da dove ora scrivo e quindi prima ho salvato in un file .rar i miei interventi pubblicati, poi in qualche cartella di word i deliri che avevo messo negli elenchi e infine, credendo che i miei interventi sarebbero stati riportati tra queste nuove mura telematiche, ho “traslocato”, o per meglio dire “convertito” il mio blog a questo.

Restando in tema di traslochi, è come se il camion con la mia roba fosse andato perduto, perchè, come è facile notare, questo è il primo articolo.

Ma la volete sapere una cosa? Forse ci voleva. In un momento in cui gli scossoni, i cambi imprevisti e drastici di programma, le novità e tutto ciò che succede, lasciano la sostanza della mia condizione praticamente inalterata, voltare pagina -anche se telematica- può avere il suo valore. Ricomincio da capo, almeno da qui, nessun precedente intervento a cui alludere, nessuna citazione già fatta, tutto nuovo. Per citare il mio film preferito, un Tyler Durden dispettoso e fatto di bit ha lasciato il gas aperto nel mio vecchio Windowslivespace per dare uno scossone alla storia, poco importa se oramai aveva una forma in cui a volte era piacevole muoversi, o specchiarsi quando non si aveva nulla da dire. Spero solo, sempre rimanendo nella citazione, di tenere tutti i molari.

Questo è il mio terzo primo articolo, battezzo il terzo blog. Risparmierò i resoconti-da-diario degli ultimi mesi e i saluti a fantomatici e spesso immaginari lettori. Si comincia, questo è il concetto chiave: cominciare è un’abitudine che spero di prendere.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cronache e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a buonanotte..

  1. Stepan ha detto:

    forse tua sorella mi ha preceduto, e molto probabile, non solo lei…
    …saro` il tuo primo lettore, non direi ammiratore troppo presto, devo vedere la sostanza), critico in modo piu` obbiettivo possibile, con tutta la mia impossibilita` ( anche se e` giusto pensare che delle mie critiche non te ne frega un bel caazzo calibro 15cm.).
    vorrei poter dire un giorno a quolcuno, che ero uno dei primi a seguire lo scrittore, il libro di qui hai nelle mani in questo momento. e “spacchiarmela” perche` conosco una persona famosa (assolutamente non perche` sei tu).
    cosi` dicendo, ti copio e ti rubo un sghiccio della tua apertura, inizio anche io.

    coordiali saluti, da
    dottore Vistyrh

    ditta: MU^TIK”
    non giudichiamo, ma critichiamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...