Our days WON’T come. La mia favola di natale

Il consumismo mi da la nausea tutti i giorni dell’anno, ma in questo periodo è come trovarsi a una sagra internazionale di un cibo per cui hai una potentissima allergia: rischi uno shock anafilattico e giri con gli antistaminici sempre in tasca. Il mio antistaminico è vedere un po’ di gente che tira a campare, nonostante la crisi, grazie a queste necessarie spese, mercatini eccetera eccetera.
Per carità, le luci e tutto sono belle da vedere, l’atmosfera e tutto il resto: come volete voi. Ma forse si dimentica o si tace che l’unica cosa che muove questa festa da generazioni è la moneta. No perchè magari uno sente lo slogan “a natale siamo tutti più buoni” e non fa caso al fatto che si tratta di uno slogan, di una pubblicità, di qualcosa inventato per farti comprare qualcos’altro. Sì, sì, ci può stare che uno non se ne accorga quando è completamente immerso in quasi due mesi di spot ininterrotti.
Vorrei fare un esempio: i dischi postumi.
I dischi postumi mi danno fastidio. L’avidità di un discografico che mette in circolo del materiale non completato è solo vagamente mascherata dalla copertura di dare qualche chicca inedita ai fans.
Ogni giorno, a lavoro, sento la canzone di Amy Winehouse, quest’anno e questo natale del resto tocca a lei. “Il nostro giorno arriverà”, ripete in continuazione. La canzone è malinconica ed ancora più malinconico è il fatto che questo giorno, a meno che non sia arrivato (la canzone è del 2002) e noi non lo sappiamo, non arriverà mai.
Parliamo di una canzone che ascolteresti nei giorni di blues, da solo nella tua stanza. Da solo (mi va di ripeterlo), o in un lento consolatorio con chi ti vuole stare vicino.
E invece me la spacciano come canzone di natale. E invece il rivale principale per le vendite natalizie sarà un disco di Michael Jackson, postumo ovviamente.
Natalizio un cazzo: per me è solo macabro.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Danipensiero e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...