Archivi del mese: novembre 2012

2. Heart of gold

(dovesse servire, qui c’è il capitolo uno) E a un tratto pensai: se ciò che scrivevo succedeva davvero, potevo anche scrivere qualcosa che lo facesse sparire? (Lunar Park, di Bret Easton Ellis)   Via Garibaldi, disse al tassista. Per un … Continua a leggere

Pubblicato in la figlia del vento | Contrassegnato , , , , , , , , , | 3 commenti

L’importanza di chiamarsi Franco

Per l’ennesima volta, non si erano capiti. Serve a un cazzo essere chiari dall’ inizio, mettere le mani avanti, avere l’ accortezza di non illudere nessuno. Prima o poi uno dei due ci casca, perché la scopamicizia è un cammino … Continua a leggere

Pubblicato in Fantasie | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Il curioso sogno alla Benjamin Button

Strana storia, quella dei sogni, quei capolavori narrativi che facciamo per non far marcire il cervello durante il sonno. Mentre la fase cosciente si prende una pausa di qualche ora, il sangue in testa mischia le carte. Mi piace immaginare … Continua a leggere

Pubblicato in Pavesini alle mandorle | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

e tu..dov’eri???

Negli Stati Uniti c’è stato un periodo in cui tutti chiedevano “dov’eri quando hanno sparato al presidente Kennedy?”. E in un altro periodo invece, un po’ in tutto il mondo, non potevi fare a meno di sentire la fatidica domanda … Continua a leggere

Pubblicato in Danipensiero | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento