Matosinhos vermelho

Una nave salpa, mentre il sole va giù, dentro il mare, esplorando tutte le gradazioni dell’arancione e illuminando il foglio su cui scrivo con la luce leggera di un’immensa candela.
Non so se fa bene guardarlo così fisso, ma non mi importa.
La musica l’ho portata io, le batterie potrebbero finire presto, ma non è un problema grave. La musica del mare è diversa qui. È un suono continuo, la risacca è meno forte e in sottofondo, non è la ninnananna a cui mi ha abituato la Sicilia col suo mare tranquillo.
Metto gli occhiali da sole perché sì, fa male, guardare quella palla laggiù diventare ancora più rossa. La vedo scendere veloce. È di fronte a me e sta entrando nel mare.
Mi aspettavo più luce e invece sta iniziando la sera. Mi aspettavo di piangere e invece sto benissimo. Sto reggendo, ma è questo quello che voglio. Il resto sarà solo in mezzo tra me e quel fine.
Voglio avere ogni giorno questo spettacolo, voglio una casa sulla costa orientale. La luce dell’alba e gli inizi non sono il mio forte. Il finale, le conclusioni: devo diventare bravo in questo.
La luce aspetta un po’ ad andare via. Il sole la sta tirando via con sé, sottacqua, raggio per raggio.
Spero di non dimenticare mai questo indaco. E le nuvole nascoste da altre nuvole, che sembrano castelli lontani sperduti nell’oceano.
Devo ricordare che sono un solitario. Mi piacerebbe avere qualcuno con cui condividere spettacoli come questo, ma la verità è che preferisco viverli per conto mio e poi raccontarli.
Chi lo sa se proviamo lo stesso? Difficile, o forse non sono ancora stato così fortunato.
Ma che cosa succederebbe se invece io mi godessi questi colori da solo e poi riuscissi a raccontarli talmente bene, come se fossi qui con me? Se riuscissi a portarti qui e a spiegare quello che mi sta succedendo, se riuscissi a portarti nell’indaco con queste mie parole?
Se fossimo assieme, qui, non potrei parlare. Così invece posso viverlo appieno e poi farti capire.

04/10/2013CAM00231

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Facendo il duro sul Douro e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...